sabato 7 settembre 2013

La tragedia dell'euro: II / 1: l'euro verso il suo destino

La tragedia dell'euro
II parte 1

Ci sarebbe un motivo per quale l'euro potrebbe fuggire al destino di tutte le monete sovranazionali è non dislocarsi ?

La tragedia dell'euro

I /  Cosa è una moneta ? Insegnamenti storici.

  1. Un esempio antico ! (La dinastia seulecide)
  2. Il real spagnolo; prima moneta sovranazionale dei tempi moderni 
  3. Verso il XX secolo, imperi e moneta unica 
  4. Le monete uniche del XX secolo 
  5. Sintesi e insegnamenti della Storia sulle monete sovranazionali

II / Ci sarà, si o no, un miracolo che potrebbe salvare l'euro del destino di TUTTE le monete sovranazionali che lo hanno preceduto e quindi di istallarsi definitivamente ?

Non potrà per 7 motivi principali :
     L'euro verso suo destino:
  1. L'euro non è una moneta unica. Il sistema ha per effetto di mai sanzionare i deficit della bilancia commerciale e della bilancia di pagamenti correnti di uno Stato della zona euro vis-a-vis di un altro.
  2. Il sistema della zona euro provoca strutturalmente la degradazione dei bilanci delle banche centrale degli Stati “virtuosi”, quello che a termine divenne insopportabile per questi e specialmente per la Germania.
    Il tabu della Bundesbank e della Germania


***

Dopo la seria storica, abbiamo visto che ce poco 'chance' per l'euro di vivere a lungo termine poiché tutte le monete sovranazionali della storia si dislocano es erravamo rimasti con questa domanda :
Ci sarà, si o no, un miracolo che potrebbe salvare l'euro del destino di TUTTE le monete sovranazionali  ? Questa parte metterà in avanscena 7 motivi per quali il miracolo ha poco 'chance' di accadere, ed ecco in questo articolo, i due primi motivi:


Motivo uno dell'esplosione a venire
L'euro non è una moneta unica ma una moneta comune 'o quasi'


Questo sistema ha come effetto di mai sanzionare i deficit di bilanci commerciale e di bilanci di pagamenti correnti di uno Stato con un altro. E l'uno dei grandi segreti dell'euro. La gente pensa che tutti gli euro sono identici, che ha uno euro in tasca e che tutti gli altri nella zona euro hanno lo stesso euro. E vero e falso entrambi. Apparentemente tutti gli euro in circolazione sono identici, ma solo apparentemente.
Gli euro giuridicamente non sono identici !
Di un punto di visto giuridico,
la Germania emette una moneta che si chiama “l'euro”
la Francia emette una moneta che si chiama “l'euro”
la Grecia emette una moneta che si chiama “l'euro”
etc ..

Cosa significa ? Significa che quando siamo entrati nella zona euro, abbiamo conservato nostra moneta nazionale ma con una mutazione. Al posto di chiamarsi Franco, si chiama euro. E adesso si cambia a uno tasso di 1 per 1 con i paesi che hanno fatto la stessa mutazione.
La Germania ha de-battezzato il marco per chiamarlo l'euro
l'Italia ha de-battezzato la lira per chiamarla euro e quindi c'è una convenzione, che fa che 1 euro in Francia = 1 € in Germania = 1 € in Italia = 1€ in Grecia

e finalmente apparteniamo all'UE con la libera circolazione dei movimenti di capitali, non c'è limitazione a questo cambio. Se avete 10 000 € sul vostro conto bancario per esempio a Roma, potete aprire uno conto in Germania e trasferire i vostri 10 000 € su questo conto. Se avete 100.000 € potete trasferirle... se avete 10 milioni anche, etc, etc …e cosi, i soldi che avete attualmente sul vostro conto che rappresentano uno attivo di un punto di visto giuridico, sulla Banca d'Italia diventeranno uno attivo sulla Bundesbank ma ne parliamo dopo. Per ora:
gli euro emessi dalla Germania sono attivi sulla Bundesbank
gli euro emessi dalla Francia sono attivi sulla Banque de France
gli euro emessi dall'Italia sono attivi sulla Banca d'Italia
etc...

Poiché non abbiamo tolto le banche centrale dei Stati, abbiamo sempre la Banca d'Italia, la Banque de France, etc …
 

Anche se avevamo tolto tutte le banche per mantenere solo la banca centrale, l'euro era condannato lo stesso (cf seria storia) ma cosi è ancora più facile di ritornare in dietro poiché ogni paese possiede sua banca centrale. Possiamo ricordare la creazione della Cecoslovacchia o la creazione di paesi africani che in qualche settimane o qualche mesi hanno creato una banca centrale. Ma qui non c'è neanche a farlo perché le banche centrale nazionale esistono ancora.


Il reale funzionamento dell'euro


Sarà la parte la più tecnica provando sempre di usare parole semplice il più possibile per rimanere chiari. Leggendo con attenzione ci sarà almeno già una soddisfazione, quella di saperne più che i 'pseudo esperti' invitati alla TV. Qualche mesi fa, su BFMTV, un canale economico, quando queste informazioni sono arrivate agli orecchie del presidente di Barclays Francia ed anche di Nicolas Doze, il presentatore principale di questo canale economico francese, ne uno ne l'altro lo sapevano neanche i responsabili politici che hanno chiesto i voti dei francesi. Che sia Dupon-Aignan, o la Le Pen che vogliono trasformare l'euro di moneta unica in moneta comune, allora che l'euro non è una moneta unica, quindi non ci capiscono niente. Significa che hanno l'audacia di presentarsi al suffragio universale dei francesi senza sapere, senza conoscere tecnicamente i soggetti di cui parlano.. ed è uguale per tutti gli altri !!

Tutte le monete nazionali dei Stati della zona hanno lo stesso nome e la stessa apparenza. Circolano totalmente liberamente nella zona del mercato unico. Sono tutte liberamente convertibile tra loro ad uno tasso di 1 per 1.
1€ in Germania= 1€ in Francia= 1€ in Grecia = 1€ in Italia … etc …

Quindi visualmente quando con vostro euro andate in Francia e che con questo comprate qualcosa e che vi renderanno un altro biglietto, avete il sentimento che è la stessa moneta quindi che sarebbe una moneta unica ma è solo un sentimento perché visualmente sembra cosi.


TECNICAMENTE SI TRATTA DI UNO “PEG” DI 1 PER 1
che tutti gli stati della zona si sono accordati a rispettare
PER SEMPRE E IN MODO ILLIMITATO


INSEGNAMENTO:
L'EURO NON E' UNA MONETA UNICA...


I tedeschi che sono gente precisi lo sanno loro e lo dicono perfettamente !!
 
festa alla caduta del muro di Berlino
Scale del parlamento europeo di Strasburgo













Quando la Germania dell'est è collassata con il muro di Berlino che poi si è fusa nella Germania dell'ovest, la banca centrale della Germania dell'est è sparita. La moneta della Germania dell'est è sparita. E i tedeschi hanno detto in tedesco Die Einheitliche Währung la moneta unica !

Qui sopra a destra è il parlamento europeo perché sotto la moneta unica tedesca, vedete c'è tutto un popolo che si ritrova. Per chi se ricorda alla caduta del muro di Berlino erano milioni di persone che festeggiavano la riunificazione di tutto un popolo ma qui, abbiamo messo una foto del parlamento europeo. Se siete già andato al parlamento europeo, non c'è nessuno ! Si vede ogni tanto uno pullman di pensionati a chi fanno vedere i miracoli dell'Europa e poi ritorna questo silenzio enorme !! Non c'è un popolo europeo. E i tedeschi chiamano l'euro, Die Gemeinsame Währung la moneta comune. Mai sentirete un tedesco parlare di moneta unica rispetto all'euro.

Questo ha colossale conseguenze che proveremo a presentare qui prendendo un esempio che speriamo ludico.





Motivo due dell'esplosione a venire
Questo sistema provoca strutturalmente la degradazione dei bilanci delle banche dei Stati “virtuosi”, quello che a termine divenne insopportabile per loro e specialmente per la Germania


Sistema anteriore delle monete nazionali


Il Sig Goethe ha uno conto in una banca commerciale in Germania, diciamo la Dresdnerbank o la Commerzbank. E questa moneta è appoggiata alla banca centrale tedesca la Bundesbank (BuBa).
E poi vi è Sig Socrate che ha uno conto in una banca commerciale greca, per esempio la banca del Pireo ad Atena o Tessalonica che è appoggiata alla banca di Grecia.

Prima, cosa succedeva ? C'era uno mercato dei cambi. Quando Sig Socrato voleva comprare una mercedes, diciamo al Sig Goethe che sarà concessionario di Mercedes in Germania,
il Sig Socrate pagava la mercedes in dracma alla sua banca commerciale in Grecia la quale convertiva le dracme sul mercato dei cambi, poi con i marchi cosi ricevuti in cambio delle dracme, pagava la banca commerciale del Sig Goethe che accreditava il conto del Sig Goethe in marco. Quindi tutto il processo era regolato dallo mercato dei cambi.


Se il saldo del commercio estero greco era molto deficitario (vale a dire che c'erano molti sig Socrate che compravano mercedes ma poco sig Goethe che compravano prodotti greci, quindi rappresenta un deficit commerciale della Grecia rispetto alla Germania o uno eccedente commerciale della Germania rispetto alla Grecia) quindi se il saldo del commercio estero greco è molto deficitario, la bilancia dei pagamenti correnti della Grecia diventava molto deficitaria vis-a-vis della Germania e quindi il tasso di cambio della dracma abbassava rispetto al marco sul mercato dei cambi. Quindi era protetta di uno afflusso massiccio di moneta della banca centrale greca. Era il mercato dei cambi che regolava, che faceva abbassare il tasso della dracma nei confronti del marco. In altre parole l'equilibrio si trovava sanzionando il deficit commerciale della Grecia, rendendo la mercedes più cara in dracma, cosi meno di Sig Socrate potevano comprarsela e un maggior numero di sig Goethe potevano trovare conveniente di comprare prodotti greci a buon prezzo. (di più La BuBa, non vedeva niente al sistema poiché vedeva solo i marchi.).

Adesso con il sistema euro


Abbiamo ancora il Sig Goethe che ha sempre sua banca commerciale in Germania che è sempre appoggiata sulla Buba. E abbiamo sempre Sig Socrate che ha un conto nella sua banca commerciale greca appoggiata sulla banca centrale di Grecia.
Abbiamo ancora sig Socrate che vuole comprare una mercedes, ma questa volte al posto di pagare in dracma, paga in euro.... e questa volta, poiché l'euro è una moneta comune che si cambia in modo illimitato al tasso di 1 per 1, allora non c'è più bisogno del mercato dei cambi. Allora la banca commerciale in Grecia non passa più dal mercato dei cambi ma manda direttamente gli euro alla banca commerciale tedesca.
Ma gli euro del sig Socrate sono attivi sulla banca di Grecia, la banca commerciale tedesca ricevendo questi euro in attivi greci va accreditare il conto del sig Goethe al tasso di 1 per 1; ma Sig Goethe avendo un conto in Germania, gli euro diventano attivi sulla banca di Germania, la Bundesbank.
La conseguenza assolutamente nuova che viene direttamente del fatto che non c'è più il mercato dei cambi ma un tasso di cambio fisso di 1 per 1 è che la banca commerciale tedesca va chiedere liquidità in euro alla Buba per giustamente accreditare il conto del Sig Goethe.


Cosa risulta di questo ? Che la Buba sarà quella che va prendere il rischio che prima era trattato dallo mercato dei cambi, la Buba va vedere crescere sua base monetaria e suo bilancio con attivi della banca Grecia. Prima la Buba non vedeva niente era il mercato dei cambi che si occupava di questo, e lei trattava solo marchi. Adesso la Buba vede apparire attivi, che sono attivi marci sulla banca di Grecia. Il deficit del commercio estero greco non è più sanzionato dallo mercato dei cambi e il bilancio della Buba si degrada a tutta velocità. Adesso senza più sanzione dello mercato dei cambi, il deficit estero greco aumenta sempre di più e il bilancio della Buba si degrada velocemente.

Quindi il motivo due dell'esplosione a venire dell'euro è che questo sistemo provoca strutturalmente la degradazione dei bilanci delle banche dei Stati “virtuosi”, quello che a termine è insopportabile per loro e specialmente per la Germania.

E perché la Germania non può sopportare di vedere suo bilancio indebolirsi ? Per un motivo espresso nel  seguente articolo qui.


fonte
trascrizione e traduzione Gigi Houille





Peggio del rumore degli stivali...
         ...il silenzio delle pantofole !
                                                       
Max Frisch